Marc O'Polo, Manica Lunga Donna Grau summer grey 934

B01IDPCF88

Marc O'Polo, Manica Lunga Donna Grau (summer grey 934)

Marc O'Polo, Manica Lunga Donna Grau (summer grey 934)
  • Cotone
Marc O'Polo, Manica Lunga Donna Grau (summer grey 934)

"On the milky road"  è un film poetico e magico insieme che per alcuni aspetti ricorda il cinema di  Jean-Pierre Jeunet  ("Delicatessen" Amélie", "Una lunga domenica di passioni"), un film in cui la mitologia gioca il suo ruolo, "perché è un qualcosa che conosco e che mi affascina da quando sono molto piccolo, ma amo sempre aggiungervi qualche idea folle", aggiunge. "È un film a tutti gli effetti", tiene a precisare con il suo inconfondibile tono di voce, profondo e deciso.  "Il problema di oggi è che il cinema segue la televisione e le due finiscono, purtroppo, con l'avere lo stesso linguaggio . Finiremo in un futuro in cui il cinema vero e la sua essenza si perderanno, perché chi ci sarà vedrà film solo su internet o sugli smartphones. Un lavoro come questo non si può vedere sul telefonino.  Molly Donna Classico Manica Lunga Stretto Magra Knit Maglione Rosso
".

"On the milky Road", recitato da tuti gli attori in serbo, uscirà in Italia in soli trenta copie, una scelta precisa della Europictures, piccola ma coraggiosa casa di distribuzione indipendente. "Il mio prossimo lungometraggio lo girerò in Cina e lì un distributore mi ha già detto che se sceglierò lui lo porterà in più di quarantamila sale, un numero che è più del doppio di quelle americane. Quei numeri mi spaventano,  sono pur sempre un contadino prestato al cinema  che però coltiva prodotti biologici: mi piace la semplicità e non sopporto le cose fatte male". Ce ne siamo accorti.

A Varsavia migliaia di persone hanno protestato la sera del 20 luglio davanti al palazzo presidenziale. I manifestanti chiedono al presidente Andrzej Duda di mettere il veto alla riforma della corte suprema, approvata dalla camera bassa, e ad altre due leggi che accrescerebbero il controllo del governo sul potere giudiziario. La Commissione europea ha invitato Varsavia a bloccare temporaneamente le riforme, arrivando a prevedere sanzioni come la sospensione del diritto di voto della Polonia all’interno dell’Unione europea.

Nel giro di tre anni il numero delle potenziali vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale arrivate via mare in Italia è aumentato del 600 per cento. Un aumento che è continuato anche in questi primi sei mesi del 2017 e che coinvolge ragazze sempre più giovani – spesso minorenni – che diventano oggetto di violenza e di abusi già durante il viaggio verso l’Europa. In particolare, il fenomeno riguarda circa l’80 per cento delle ragazze arrivate dalla Nigeria, il cui numero è passato da 1.500 nel 2014 a oltre undicimila nel 2016. Sono alcune delle informazioni contenute nel nuovo rapporto presentato oggi dall’ufficio di coordinamento per il Mediterraneo dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni.

ROMAEST